Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa.
Hai negato l'utilizzo di cookie. Questa decisione può essere revocata.
Hai accettato l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Questa decisione può essere revocata.

TARI 2017

Dettagli della notizia

Tassa Rifiuti (TARI)

Componente dell'imposta unica comunale (IUC).

La TARI è diretta a coprire i costi del servizio rifiuti come spazzamento e lavaggio strade, raccolta e trasporto dei rifiuti, raccolta differenziata, trattamento e smaltimento dei rifiuti e costi amministrativi associati.

 

QUALI SOGGETTI INTERESSA E QUALI IMMOBILI

La TARI deve essere pagata da chiunque possegga o detenga a qualsiasi titolo locali o aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani, con esclusione delle aree scoperte pertinenziali e delle aree comuni condominiali di cui all’art. 1117 del Codice Civile.

 

COME SI DIVIDE

Utenza domestica: abitazioni - box

La tariffa è composta da una parte fissa da moltiplicare per i mq.

La superficie soggetta a tariffa è misurata sul filo interno dei muri o sul perimetro interno delle aree scoperte (superficie calpestabile al netto di balconi).

Utenza non domestica: imprese, attività, negozi, magazzini, ecc.

La tariffa è composta da una parte fissa da moltiplicare per i mq. Le tariffe sono differenziate in 30 categorie in base all’attività svolta nei locali e aree scoperte.

COME E’ COMPOSTA

Parte fissa, diretta a coprire i costi fissi e variabili del servizio rifiuti: spazzamento e lavaggio strade, costi amministrativi, costi per la riscossione ed il contenzioso.

Addizionale provinciale: sulla TARI si applica un tributo provinciale pari al 5% dell’importo complessivo.

 

DICHIARAZIONI

Ai fini della dichiarazione TARI restano valide le superfici dichiarate o accertate ai fini della TARES.

La dichiarazione di inizio occupazione dei locali ed aree scoperte, nonché di variazione della loro superficie o del numero di occupanti o del tipo di attività, deve essere effettuata entro il 30 giugno dell’anno successivo a quello che ha avuto inizio il possesso, ai sensi del Regolamento comunale.

La dichiarazione di cessazione dei locali ed aree scoperte deve avvenire nel corso dell’anno in cui è avvenuta la cessazione dell’utenza.

 

QUANDO SI PAGA

Le scadenze di pagamento sono fissate al:

1) 09 Novembre  2017

2) 09 Gennaio     2018

3) 09  Marzo        2018

I contribuenti che risiedono all'estero potranno versare la TARI mediante bonifico in favore del Comune di Ugento – servizio di Tesoreria, utilizzando il seguente codice IBAN: IT10 Y05262 79748 T20990000411 ed il codice BIC: BPPUIT33. Nella causale del bonifico deve  essere indicato il codice fiscale del contribuente, il codice tributo (si trova sul modello F24) e l’annualità di riferimento.

 

Per maggiori informazioni contattare l'Ufficio Tributi come segue:

- telefonicamente: 0833557211-2012

- di persona nei seguenti orari: lunedì, mercoledì e venerdì dalle 10:00 alle 12:00, martedì dalle 16:00 alle 18:00

- via mail: protocollo.comune.ugento@pec.rupar.puglia.it

Direttiva per la qualità dei servizi on line e la misurazione della soddisfazione degli utenti

Hai trovato utile, completa e corretta l'informazione?
  • 1 - COMPLETAMENTE IN DISACCORDO
  • 2 - IN DISACCORDO
  • 3 - POCO D'ACCORDO
  • 4 - ABBASTANZA D'ACCORDO
  • 5 - D'ACCORDO
  • 6 - COMPLETAMENTE D'ACCORDO
Torna a inizio pagina